aikido

demo

L’Aikido è un’arte marziale moderna creata dal Maestro Ueshiba Morihei morto nel 1969.

Pur affondando le sue radici nelle antiche arti marziali giapponesi e conservandone molto del patrimonio tecnico, l’Aikido si è evoluto come disciplina meditativa e spirituale.

Le tecniche dell’aikido derivano principalmente dai principi della spada ed i suoi movimenti si sviluppano maggiormente su linee circolari. Il principio alla base di questa disciplina è proprio quello di assorbire un attacco, sferzato su una linea dritta, all’interno di un movimento circolare la cui forza centrifuga o centripeta possa poi neutralizzarlo.

Le tecniche si basano principalmente su immobilizzazioni, leve articolari, proiezioni, disarmo da bokken (spada di legno), jo (bastone di legno), tanto (pugnale di legno).

Un ruolo importante in questo metodo di allenamento è giocato anche da chi riceve la tecnica, ossia uke. Attraverso l’apprendimento di diverse forme di caduta, uke riesce a ricevere il movimento di tori (colui che effettua la tecnica) dandogli la possibilità di esprimere a pieno il proprio movimento.

Letteralmente Aikido vuole dire: via dell’unione con l’energia dell’universo. Attraverso questo metodo di pratica si cerca l’unione di uke e tori, principio di base per coltivare un animo che non si confronta e che non compete. Anche per questo motivo l’Aikido non è diventato mai uno sport. Le tecniche si eseguono rispettando per prima cosa il corpo dell’altro, dando la possibilità di iniziare a praticare Aikido a qualsiasi età.

L’Aikido è un metodo per ascoltare la propria condizione interiore e per aumentare la propria energia vitale.

Aikido per me vuol dire ascoltare se stessi. Entrare in connessione con se stessi e con le propire emozioni, quindi imparare ad ascoltare quelle degli altri. Praticata in questo modo tale disciplina può portare benefici sia a livello di equilibrio psico-fisico che nelle relazioni con gli altri.

"Lo scopo dell'Aikido è di allenare la mente e il corpo, di formare persone oneste e sincere" [Morihei Ueshiba]