aikido adulti

Hibiki Aikido Dojo, nel cuore della Garbatella a Roma, si trova in un contesto molto silenzioso, tranquillo e immerso nel verde.

Il dojo, che letteralmente significa luogo (jō) dove si segue la via (dō), rappresenta uno spazio dove si coltivano la pace e la tranquillità necessarie per accompagnare la pratica dell’Aikido. 

Entrare nel dojo predispone ad abbandonare i legami con le attività quotidiane, per poter sperimentare una dimensione di serena concentrazione e attenzione nei confronti di se stessi e dei compagni di pratica. 
Questa dimensione rappresenta uno stato di silenzio interiore che permette, durante gli esercizi di ginnastica, di respirazione e di esecuzione delle tecniche, di toccare delle corde profonde del nostro essere sia a livello fisico che mentale.

L’Aikido, oltre ad essere quindi un’arte marziale tradizionale ed una disciplina spirituale, è rivolto a chi vuole migliorarsi sotto il profilo psico-fisico.

Una lezione tipo si suddivide come segue:


- saluto iniziale verso il fondatore dell'Aikido e fra l'insegnante e gli allievi;


- esercizi di 'aikitaiso' (ginnastica aiki). Questi esercizi preparano il corpo da un punto di vista fisico, ammorbidendo e sciogliendo le tensioni muscolari che possono impedire i movimenti naturali che il nostro corpo già conosce;


- al termine della preparazione del 'corpo fisico' si effettuano esercizi di respirazione, secondo diverse forme, rivolti alla cura del 'corpo sottile' ed al potenziamento dell'energia vitale;


- la pratica prosegue con lo studio dei movimenti di base (taisabaki), spostamenti dei piedi e delle mani nello spazio secondo linee precise;


- dopo questi due momenti di pratica singola si entra nella fase dei 'Waza', letteralmente 'Tecniche', che si effettuano generalmente a coppia o in gruppo.